Veneziano+Team
 
 

WORKS

design

 
 

Gio Ponti quanto mi piaci

A distanza di 16 anni, “Gio Ponti quanto mi piaci” (1998), uno dei pezzi parte integrante della importante produzione di ceramiche di Gianni Veneziano, viene reinterpretato dallo stesso autore. Un vaso in ceramica con funzione di portacandela, le cui linee morbide e rotonde si ispirano agli anni ’50 e ’60, e il cui titolo è un chiaro omaggio a Gio Ponti.
Una sorta di carta d’identità della vita, tatuata sulla superficie delle cose. E’ la chiave di lettura di questa riedizione che dà vita a un pezzo unico in cui fauna e flora diventano strumenti di dialogo in una rappresentazione della vita senza confini. Un intreccio di segni netti e accennati con stupore attivo, fascino e ingenuità ci porta a sperare in una vita nell’aldilà.

Photo Efrem Raimondi

Gianni Veneziano_Convivio_Efrem Raimondi_Veneziano+Team_Luciana Di Virgilio Gianni Veneziano_Convivio_Efrem Raimondi_Veneziano+Team_Luciana Di Virgilio
All the contents © Studio Veneziano+Team.
Designed by TheClocksmiths
Powered by Dehlic